Glossario delle assicurazioni

Glossario delle assicurazioni

Agente di assicurazioni: libero professionista che agisce da intermediario tra la compagnia di assicurazioni e l’assicurato per la stipula del contratto di polizza. Opera per conto di una o più compagnie di assicurazioni, cui è legato da un contratto di mandato.

Aggravamento del rischio: si ha quando, successivamente alla stipula del contratto assicurativo, subentrano circostanze suscettibili di incidere stabilmente e durevolmente sulla gravità del rischio o sulla probabilità che questo si verifichi.

Alea: sinonimo si incertezza, rischio, casualità.

Ania: sigla di Associazione Nazionale fra le Imprese Assicuratrici.

Assicurato: soggetto il cui interesse è tutelato dalla polizza assicurativa. Nel caso delle assicurazioni contro i danni, l’assicurato viene tutelato da un rischio specifico da parte della compagnia di assicurazioni. Nel caso delle assicurazioni sulla vita, l’assicurato è il soggetto dalla cui morte o sopravvivenza dipende l’obbligo per la compagnia di versare un capitale o una rendita alle condizioni previste dalla polizza di assicurazione.

Assicuratore: compagnia di assicurazioni, ente che esercita l’attività assicurativa.

Assicurazione: contratto attraverso il quale la compagnia di assicurazioni si impegna, dietro pagamento di un premio, a indennizzare l’assicurato dei danni ad esso prodotti dal verificarsi di un sinistro (assicurazioni contro i danni) o a corrispondergli una prestazione in presenza di un evento attinente alla vita umana (assicurazioni sulla vita).

Assicurazione bagagli: tipo di assicurazione viaggi. Risarciscono l’assicurato dei danni economici derivanti da furto, rapina, incendio o mancata riconsegna da parte del vettore del bagaglio, in occasione di viaggi, vacanze o soggiorni.

Assicurazione contro i danni: contratti di assicurazione che prevedono che l’assicuratore risarcisca l’assicurato al verificarsi di eventi suscettibili di danneggiarne il patrimonio e la disponibilità economica,sulla base di quanto previsto dalla polizza di assicurazione.

Assicurazione della Responsabilità Civile: contratto di assicurazione che tutela l’assicurato dalle conseguenze negative di tipo economico che possono nascere nel caso in cui l’assicurato cagioni un danno dipendente dalla sua responsabilità o dalla quella di soggetti di cui questi sia tenuto a rispondere.

Assicurazione furto: contratto di assicurazione che mira a tutelare l’individuo e la famiglia dai danni economici derivanti dal furto di quanto presente in casa dell’assicurato.

Assicurazione incendio: contratto di assicurazione che tutela l’assicurato dal punto di vista economico nell’eventualità in cui il verificarsi di un incendio o eventi simili (opportunamente specificati nel contratto di polizza) provochi danni all’immobile di sua proprietà.

Assicurazione sulla vita: contratti di assicurazione che permettono all’assicurato di soddisfare un’esigenza di tipo economico (propria o di un’altra persona) qualora sopraggiunga un evento attinente alla vita umana.

Attestato di rischio: documento contenente indicazioni in merito al numero di sinistri provocati dall’assicurato, classe di merito di provenienza e classe di merito di prossima assegnazione.

Beneficiario: soggetto indennizzato dalla compagnia di assicurazioni nel caso in cui subentri il rischio assicurato.

Bonus malus: tipo di tariffa prevista nel caso delle assicurazioni Rc Auto che prende in considerazione la condotta automobilistica dei soggetti assicurati per stabilire l’entità del premio che questi sono tenuti a versare.

Broker assicurativo: libero professionista che assume il ruolo consulente e di intermediario assicurativo per chiunque sia intenzionato a stipulare una polizza assicurativa, proponendo la soluzione che meglio si adatta alle esigenze ed alla specifica situazione dei propri clienti.

Caso morte: Tipo di assicurazione sulla vita. Mira ad eliminare o a ridurre gli effetti negativi di natura economica conseguibili dalla morte dell’assicurato, garantendo un capitale ai beneficiari della polizza nell’eventualità in cui si verifichi tale evento (alle condizioni previste dal contratto assicurativo).

Caso vita: Tipo di assicurazione sulla vita. Prevedono che la compagnia di assicurazioni versi all’assicurato un capitale o una rendita se questi risulta ancora in vita alla scadenza stabilita dal contratto.

Cessazione del rischio: circostanza in cui, dopo la stipula del contratto di assicurazione, il rischio cessa.

Constatazione amichevole d’incidente: modello utilizzato per facilitare la rilevazione delle modalità con cui è avvenuto un incidente stradale. E’ chiamato anche Modulo Blu.

Danno: pregiudizio di tipo economico che il soggetto assicurato subisce in conseguenza di un sinistro.

Diaria: importo monetario che può essere corrisposto giornalmente all’assicurato dalla compagnia di assicurazioni, alle condizioni stabilite dal contratto, in presenza di inabilità temporanea riconducibile a infortuni o malattia.

Dichiarazioni precontrattuali: informazioni che l’assicurato fornisce alla compagnia di assicurazioni prima dell’effettiva stipula del contratto, per consentire un’idonea valutazione del suo caso e determinazione del premio.

Diminuzione del rischio: circostanza in cui, successivamente alla stipula del contratto, si riduce la gravità del rischio assicurato o la possibilità che questo si verifichi.

Esclusioni: insieme delle circostanze in cui non è prevista la copertura della polizza assicurativa.

Index linked: polizza dal contenuto finanziario, che prevede il versamento di un premio unico alla compagnia da parte dell’assicurato. Dopo un certo periodo di tempo convenuto contrattualmente, la compagnia si impegna a restituire all’assicurato la somma da questi versata, che può essere maggiorata di una quota legata all’andamento di un indice azionario o un altro valore di riferimento.

Infortunio: evento dovuto a causa fortuita, improvvisa e violenta, dalle cui lesioni può conseguire il decesso, l’invalidità permanente o l’inabilità temporanea dell’assicurato.

Invalidità permanente: circostanza in cui un infortunio produce danni irrimediabili e destinati a permanere per l’intera vita dell’assicurato, tali da comprometterne la capacità di svolgere una qualsiasi attività lavorativa.

Massimale: somma massima liquidabile dalla compagnia di assicurazioni all’assicurato in caso di sinistro.

Oicr: sigla di Organismo di Investimento Collettivo del Risparmio.

Premio assicurativo: somma di denaro che l’assicurato si impegna a versare alla compagnia di assicurazioni, alle scadenze ed alle condizioni previste dal contratto di polizza, in cambio della copertura assicurativa.

Rc Auto (o Rca): forma di assicurazione obbligatoriamente prevista in Italia per tutti coloro che posseggono un veicolo a motore, la cui funzione è quella di tutelare il proprietario dello stesso dai danni che questi potrebbe cagionare a terzi in caso di incidente.

Rischio: evento o circostanza futura e incerta, il cui verificarsi produrrebbe danni a carico di uno o più soggetti. E’ l’elemento alla base dei contratti di assicurazione.

Sinistro: particolare tipo di evento, il cui prodursi determina il diritto dell’assicurato a ricevere dalla compagnia di assicurazioni il risarcimento del danno o la prestazione prevista dal contratto di assicurazione.

Unit linked: tipo di polizza a prevalente contenuto finanziario, legata all’andamento di fondi di investimento interni o esterni in cui vengono investiti i premi assicurativi versati dall’assicurato.