L'importanza di seguire una dieta settimanale equilibrata

Ormai è diventato consuetudine parlare di seguire diete dimagranti veloci, diete dukan, paleolitiche, ma conosciamo veramente il significato della parola dieta?

Con il termine dieta infatti al contrario dell’accezione che via via ha preso con il tempo, si intende seguire un regime alimentare sano, adatto alle esigenze del nostro organismo. Quindi anche chi non intende dimagrire dovrebbe seguire una dieta?

La risposta è si, tutti noi dovremmo seguire un regime alimentare personalizzato per eliminare le sostanze nocive per fare posto a quelle salutari per il benessere del nostro fisico.

La dieta più famosa e riconosciuta al mondo, è la dieta mediterranea! Tutelata e riconosciuta dall’UNESCO nel 2010 come patrimonio culturale immateriale dell’umanità.

Le abitudini alimentari di chi segue una dieta mediterranea sono molto semplici bisogna preferire il consumo di verdure, legumi, frutta e cereali.

Sarà bene sostituire il sale con le spezie, mangiare a pranzo e cena verdure e durante gli spuntini preferire frutta fresca o secca al posto di precotti e prodotti industriali ricchi di conservanti e grassi altamente nocivi per la salute del nostro organismo.

Aumentare il consumo di uova, legumi, pasta, pane e ridurre quello di carne a circa 1 volta a settimana preferendo il consumo di carni bianche e tanto pesce, meglio se azzurro.

Limitare il consumo di alcolici ma soprattutto di dolci che depositano grandi quantità di zuccheri e tossine che il nostro organismo fatica ad espellere.

Bere molta acqua e cercare di fare più di tre pasti al giorno aiuterà il nostro metabolismo ad una migliore digestione ed ad un corretto apporto di calorie giornaliere.

Infatti mentre sempre più persone decidono di seguire regimi alimentari estremi, imposti da coloro che si proclamano i guru dell’alimentazione sana, sottoponendosi così a seguire diete estreme per l’organismo ed eliminando prima della massa grassa quella muscolare, che porterà ad un conseguente indebolimento dei tessuti.

Quindi perchè preferire regimi alimentari estremi per dimagrire quando viviamo nel paese principe della dieta più riconosciuta al mondo?

Semplice, la dieta mediterranea promette salute e non perdite di peso burrascose in poche settimane, quindi di fronte alle tante “promesse” dei guru, che ci tentano molto.

Seguire una dieta in alcuni casi, può essere vitale, come in quello delle persone anziane o delle intolleranze ad esempio i diabetici che hanno bisogno di tenere il colesterolo basso.

Negli ultimi tempi abbiamo assistito ad una vera e propria rivoluzione nel settore dell’alimentazione basti pensare al successo di Expo 2015 che tra l’altro verrà replicato anche quest’anno, molti gli spunti per mangiare sano dai prodotti biologici ai vegetariani ed i vegani. Proprio grazie a quest’ultimi, nonostante le molte critiche ricevute, hanno rivolto l’attenzione sul consumo sfrenato di tutti quei prodotti che vengono consumati di cui non conosciamo l’origine e la loro composizione.

Abbiamo visto l’introduzione di alimenti alternativi quali la carne di seitan, il latte di soya, la pasta di kamut e gli alimenti gluten free, rivoluzionando totalmente anche il settore della cucina.

Infine con il crescente bisogno di “formule magiche” per dimagire sono state introdotte abitudini alimentari di oltreoceano come il sushi, che contrariamente a quanto si pensa non è per niente salutare ed è ricco di scorie e grassi nocivi per l’organismo.

Quindi seguire una dieta settimanale è molto importante sia se desideriamo perdere peso ma anche per mantenere il nostro fisico in forma!