Le varie tipologie di stand espositivi

Le varie tipologie di stand espositivi

Per chi decide per la prima volta di partecipare ad una fiera, nel momento in cui bisogna progettare lo stand dove promuoversi e pubblicizzare i propri prodotti e/o servizi, molti non capiscono la differenza tra modulari, pop-up oppure personalizzati.

E’ quindi importante capire bene quale scegliere, sia in base alle possibilità concesse dalla fiera a cui si partecipa sia alla disponibilità economica e dal budget stanziato per la realizzazione dello stand e di conseguenza della partecipazione alla fiera.

Gli stand modulari

Questa tipologia di stand è fornita direttamente dagli organizzatori della fiera che non accettano stand personalizzati e forniscono a tutti i partecipanti degli spazi “preconfezionati” di varie dimensioni che le aziende possono allestire ed arredare inserendo il proprio materiale, monitor e televisioni, scaffali, locandine, banner e altro materiale pubblicitario che però si deve inserire all’interno di questo spazio “preconfigurato”.

Solitamente le soluzioni modulari sono proposte nelle fiere di media grandezza dove si devono seguire degli standard comuni che permettono una ottimizzazione dei costi sia di partecipazione sia di allestimento per gli organizzatori delle fiere.

Il limite di questi stand per fiere modulari è che non si ha la possibilità di dare una personalizzazione troppo marcata, si possono inserire i propri elementi, ma nello spazio concesso.

Gli stand pop-up

Più che degli stand veri e propri ovvero degli spazi con pareti chiuse, sono degli arredi da poter utilizzare negli spazi aperti concessi dalla partecipazione all’evento oppure alla fiera, si tratta di strutture realizzate in cartone o altri materiali plastici su cui si possono stampare i propri marchi o sviluppare la propria brand identity, sono facilmente smontabili, trasportabili e tendenzialmente occupano spazi ridotti rispetto agli stand modulari.

Gli stand personalizzati

Sono la soluzione più all’avanguardia e dedicata alle aziende che necessitano di partecipare a particolari fiere e manifestazioni di settore in cui si “acquista” un’area espositiva su cui si va a costruire il proprio stand caratterizzato da un design spinto e specifico per l’azienda, vengono sfruttate tecnologie all’avanguardia sia per la progettazione che per la brand identity aziendale.

Gli stand personalizzati vengono realizzati per attirare l’attenzione della maggior quantità possibile di pubblico e di persone che partecipano all’evento, la progettazione deve essere affidata ad agenzia specializzate nella realizzazione di allestimenti fieristici che siano in grado di portare l’immagine aziendale ai più alti livelli, dando smalto e risalto al marchio ed al brand.

Questa tipologia di stand, per la sua alta elevata possibilità di personalizzazione, è anche quello con i costi più alti per questo viene sfruttato da aziende che hanno budget superiori ai 20/30 mila euro e che quindi si approcciano ad un mercato aziendale di B2B di alto spessore e valore.

L’investimento in uno stand personalizzato è pensato per essere riutilizzato e riproposto in eventi e fiere successive dando modo di poter rientrare dai costi iniziali.

La scelta o l’utilizzo di una di queste tipologie di stand dipende dalla fiera a cui si partecipa e dai budget disponibili per la promozione dell’azienda durante l’evento fieristico, i costi variano in base alle scelte, agli spazi acquistati ed al “valore” della fiera a cui si partecipa.