Piani a induzione: quando e perché convengono

Dovete acquistare un nuovo piano cottura per la cucina della vostra abitazione? Scegliete allora un pianio ad induzione. È vero, sono tra i piani cottura più costosi e senza dubbio il loro utilizzo fa lievitare il prezzo della bolletta dell’energia elettrica, ma comportano innumerevoli vantaggi.

Ecco alcuni dei vantaggi dei piani ad induzione:

  • È vero, i piani ad induzione comportano un aumento del prezzo della bollette dell’energia elettrica. Possiamo assicurarvi che si tratta di un aumento minimo però rispetto al consumo di gas dei piani cottura di stampo tradizionale. Nonostante le bollette della luce aumentino, riuscirete quindi comunque ad ottenere un buon risparmio economico e il prezzo quindi del piano cottura si ripagherà da solo nel giro di pochissimo tempo.
  • Non si tratta solo di costi, ma anche di sicurezza. Eliminando infatti il gas dalla cucina della vostra abitazione, avrete la possibilità di eliminare alla radice anche il rischio di fughe di gas oppure della presenza del monossido di carbonio. Renderete quindi la vostra casa molto più sicura.
  • I consumi sono ridotti rispetto ai piani di stampo tradizionale, ma anche rispetto alle piastre elettriche o radianti, perché i piani cottura ad induzione si scaldano molto velocemente. Questo significa che riuscirete a cucinare in meno tempo, ottimizzando i consumi e i costi.
  • I consumi dei piani cottura ad induzione sono ridotti anche perché il piano cottura si mette in funzione solo ed esclusivamente quando sente il peso della pentola. Se provate ad accendere il piano senza aver posizionato la pentola, non otterrete alcun calore. Appena togliete la pentola dal fornello, ecco che questo si spegnerà. Niente consumi extra insomma, ma solo quelli strettamente necessari per cucinare.
  • Il calore inoltre viene diffuso in modo molto uniforme. Questo significa avere la possibilità di cuocere ogni tipologia di ingrediente al meglio, ottenendo sempre una cottura impeccabile. Niente cibo quindi bruciato all’esterno e poco cotto all’interno!
  • Dato che non ci sono fiamme libere, si minimizza con i piani ad induzione anche il rischio di incorrere in bruciature. Certo, anche i piani ad induzione bruciano se mettete la mano proprio al centro del fornello, ma è piuttosto difficile che questo accada. Inoltre nei piani ad induzione di ultima generazione sono stati inseriti dei segnali luminosi: laddove il piano brucia, ecco che diventa di un colore rosso intenso, proprio per segnalare che quella è la zona che non deve essere toccata.
  • La pulizia dei piani cottura ad induzione risulta molto più semplice rispetto alla pulizia dei piani cottura di stampo tradizionale. Basta infatti passare un panno umido, ed ecco che riuscirete ad eliminare ogni macchia e traccia di cibo, ottenendo un piano cottura pulito, brillante, igienico.
  • Per ultimo, il design. Certo, questo non è un elemento di fondamentale importanza, ma si tratta comunque di una caratteristica che ci teniamo a sottolineare. I piani cottura ad induzione sono minimal, la scelta ideale quindi per valorizzare le cucine in assoluto più moderne, per valorizzare il loro stile.

Ma attenzione, affinché sia davvero possibile ottenere tutti questi vantaggi vi consigliamo caldamente di andare alla ricerca dei migliori piani cottura ad induzione oggi disponibili in commercio. Prima di acquistare un piano cottura quindi accertatevi della classe energetica in sui è stato inserito. Solo i piani cottura in classe A+, A++ e A+++ sono una valida scelta, quelli che infatti consumano meno energia in assoluto. Sappiamo perfettamente che i piani cottura ad induzione in queste elevatissime classi energetiche sono anche quelli in assoluto più costosi. Per riuscire a risparmiare non dovete far altro che attendere un’offerta, controllando sui volantini dei negozi di elettronica e dei supermercati. In alternativa potete fare affidamento sul web. Sono molte infatti le realtà online dove poter acquistare piani cottura di altissimo livello a prezzi stracciati.