Come lavare le scarpe in lavatrice

Vostro figlio è tornato dalla partita di calcetto con le scarpe sporche e ne ha bisogno per la finale?
Niente paura, la quasi totalità delle lavatrici offre la funzionalità lavaggio scarpe, o ‘shoe sport’. È proprio quello che vedremo in questa guida, nella quale vi daremo i giusti consigli su come usare questo particolare programma per lavare al meglio le vostre scarpe sportive.

Cos’è la funzione ‘shoe sport’

Naturalmente non tutte le scarpe possono essere lavate in lavatrice. Si parla infatti di quelle sportive, più resistenti e che necessitano di una maggiore attenzione nella pulizia. Anche queste scarpe però devono essere trattate in un certo modo.
Non basta infatti inserirle nel cestello e far partire un ciclo di lavaggio potente. Questo potrebbe danneggiarle.
Accertatevi allora che la vostra lavatrice supporti la specifica funzione, come ad esempio fanno le lavatrici Indesit.
Tale funzione permette di lavare ed igienizzare le scarpe ed è molto amata dagli sportivi.
La temperatura a cui questo programma lava le scarpe è di 40 gradi, mentre la centrifuga non dovrebbe essere impostata a più di 600 giri.
Le scarpe che possono essere lavate con questo programma sono:

  • scarpe da tennis
  • scarpe da ginnastica
  • sneakers
  • espadrillas
  • scarpe di cotone
  • scarpe di tela.

Vediamo adesso come preparare le scarpe prima di metterle in lavatrice.

Come preparare le scarpe per un lavaggio shoe sport

La prima cosa che dovete fare è controllare bene le scarpe.
Non lavatele in lavatrice se hanno degli inserti in pelle.
Non lavate più di due paia di scarpe alla volta, perché le stesse necessitano di spazio.
Togliete i lacci e possibilmente inserite le scarpe all’interno di un sacchetto di cotone.
Una volta lavate, asciugate le scarpe all’aria ma senza che vengano a contatto diretto con fonti di calore (quindi non ponetele sul termosifone).
Se per caso le vostre scarpe sono macchiate solo in un punto e per il resto sono pulite, invece di usare un lavaggio potete usare un prodotto specifico per scarpe (ci sono in commercio diverse mousse a base di candeggina) e pulire solo quella parte con una pezzetta.

Ulteriori accortezze per il ciclo shoe sport

Ci sono altre buone regole da utilizzare se volete delle scarpe pulite ma che non rischino di rovinarsi.
Se possibile togliete anche la suoletta, specialmente se dentro le scarpe ce n’è una particolare realizzata su misura per voi dall’ortopedico.
Se le scarpe sono di tela possono essere lavate, ma con un’accortezza.

Come prima cosa mettetele in una federa di cotone;
in secondo luogo per questo tipo di calzature escludete la centrifuga;
una volta pulite fatele asciugare all’aria e quando saranno asciutte spruzzatele con dell’amido spray. Questo serve per mantenerle nella loro forma originale. Ancora più utile riempirle con della carta, come quella che era presente quando le avete acquistate.
Se non avete il programma shoe sport nella vostra lavatrice, niente paura.

Sebbene quel programma sia specifico per le scarpe sportive, potete simularne uno con qualche accortezza.
Seguite sempre le stesse procedure indicate per la preparazione corretta delle scarpe.
Fate partire poi un ciclo delicato a bassa temperatura (può andare bene un sintetico a 40 gradi).
Non mettete troppo detersivo nella vaschetta, non è necessario.
Infine impostate la centrifuga a non più di 600 giri.