Bambini ed internet: una guida per i genitori

Bambini ed internet: una guida per i genitori

Internet insieme al mondo della tecnologia è entrato prepotentemente nelle nostre vite, ma anche in quelle dei nostri bambini. I vantaggi derivanti da Internet sono notevoli, ma purtroppo anche i pericoli ed i rischi presenti nel “mare magnum” del web. Sono all’ordine del giorno furti d’identità, episodi di sexting, cyberbullismo e chi più ne ha più ne metta. Internet però è una grande opportunità per i bambini e per gli adolescenti, quindi non va demonizzato, bisogna solo utilizzarlo nel modo giusto e guidare i bambini ad un uso consapevole. In questo devono essere bravi i genitori, perciò ecco per loro un vademecum per l’uso corretto ed appropriato di Internet.

Prevenire è meglio che curare, quindi una delle prime soluzioni è bloccare quei siti con contenuti non adatti ai bambini, impostando determinate funzionalità per impedirne l’accesso. Un altro strumento molto utile è Windows Life Family Safety, un software che riesce a filtrare le informazioni in base all’età del bambino o dell’adolescente, e tramite il quale è anche possibile monitorare online il comportamento dei propri figli. Sulla Xbox invece esiste una funzione di controllo per i genitori che permette di limitare l’utilizzo di giochi o di dvd ritenuti inadeguati.

Molto spesso i bambini scaricano file e download da siti sospetti che spesso risultano infetti, è quindi possibile impostare delle funzionalità che bloccano contenuti sconosciuti. In alternativa spiegate al vostro bambino che, prima di scaricare qualsiasi tipo di programma, deve chiedere il permesso in modo da non infettare il computer di virus o malware. E’ quindi opportuno avere un buon antivirus a prescindere dall’uso che vostro figlio fa del computer.

Su Windows è possibile creare più utenti su un unico computer, quindi potete crearne uno per voi ed uno per il vostro bambino. Innanzitutto è una pratica molto utile per dividere i vostri file e le vostre cartelle di lavoro dai giochi e dai programmi dei vostri figli. Per evitare spiacevoli sorprese, come virus o malware, potete poi creare un account amministratore gestito da voi, ed un account utente che ha delle limitazioni. Gli account amministratore hanno un controllo totale del computer, mentre gli account utente non possono modificare impostazioni di sistema né tanto meno installare nuovi hardware o software.

Non è possibile controllare 24 ore su 24 i vostri figli, né loro gradirebbero questa condizione da “sorvegliato speciale”. Una volta tornati a casa, potete comunque verificare su quali siti è andato vostro figlio controllando la cronologia di Internet, presente nella barra degli strumenti del browser. Altra cosa estremamente importante è controllare le chat che frequentano i vostri figli, poiché molto spesso è proprio lì che si annidano molestatori, adescatori ed in alcuni casi addirittura pedofili. Insegnate ai vostri bambini innanzitutto a non usare mai il loro vero nome e cognome, non fornire indirizzi o numeri telefonici, non inviare foto e non accettare mai nessun tipo di incontro. Potete impostare il software in modo da accettare unicamente contatti approvati. Infine ricordate che è fondamentale parlare con i vostri figli, ascoltarli e non metterli in secondo piano. In questo modo eviteranno di trovarsi nei pasticci se sanno di poter avere un genitore con cui parlare dei loro problemi.