Problemi ai freni dell'auto, quali sono le cause? 

Per chi si trova alla guida di un’auto, un funzionamento non adeguato del sistema frenante può rappresentare un pericolo consistente. Per evitare di ritrovarsi coinvolti in una situazione del genere, con tutte le conseguenze rischiose che ne potrebbero derivare, è indispensabile prestare la massima attenzione ai segnali “lanciati” dal veicolo, e in particolare non sottovalutare rumori che potrebbero essere la spia di un problema grave. Alcuni “sintomi” vanno presi seriamente in considerazione: per esempio degli strani ritardi di risposta o una reattività inferiore rispetto al passato. Per individuare le origini dei guasti o dei possibili malfunzionamenti, ci si può rivolgere a un’officina Tavagnacco, così da poter tornare a circolare in condizioni di sicurezza.

Una situazione abbastanza diffusa è quella relativa alla frenata lunga: accade nel momento in cui il tempo di risposta del freno è meno immediato rispetto a quel che dovrebbe essere. Chiaramente, in strada e a velocità elevate sono sufficienti pochi decimi di secondo per fare la differenza tra una frenata efficace e una che non lo è. In molte occasioni l’origine del problema va individuata nella presenza di aria nei tubi dell’impianto frenante, ma altre volte la colpa può essere attribuita alle pastiglie che si stanno usurando o a un consumo eccessivo delle ganasce.

Nel caso in cui ci si accorga di una frenata molto rumorosa, invece, le ragioni possono essere differenti: in qualsiasi caso un suono stridente è il sintomo di un funzionamento non adeguato, e pertanto è bene intervenire nel minor tempo possibile. I dischi troppo consumati o le pastiglie che sfregano l’una contro l’altra possono provocare rumori che devono mettere in allerta, ma non è da escludere la necessità di provvedere alla sostituzione delle sospensioni. In talune circostanze, invece, a dover essere cambiati sono gli ammortizzatori o i ceppi dei tamburi.

Se quando si è alla guida il gioco del pedale si evidenzia, e cioè ci si accorge che il pedale va a vuoto, può essere che all’interno dell’impianto idraulico ci sia dell’aria; di conseguenza la macchina effettua ogni frenata impiegando più tempo del dovuto. Come si può ben intuire, si tratta di una situazione pericolosa a cui va posto rimedio in tempi brevi. Talvolta il problema deve essere individuato nella pompa, che non è in grado di spingere l’olio nel circuito. Infine, può accadere che le pastiglie dei freni si consumino in misura superiore alla norma, per colpa di un’usura esagerata dei dischi o semplicemente di liquido non sufficiente nei tubi.