La tecnologia ha ormai invaso la nostra società e le nostre tasche: la maggior parte della popolazione italiana inftti possiede uno smartphone, col quale naviga su intenet, messaggia, manda mail e scarica ed utilizza quotidianamente.

Tanti sono i dati, anche personali e sensibili, che passano quotidianamente per i nostri telefoni: per questo esiste un certo rischio relativo alla privacy ed alla sicurezza.

Del resto gli smartphone non sono altro che computer in miniatura, talvolta con caratteristiche superiori a certi portatili e notebook. Proprio come per i sistemi operativi del Computer, anche sui cellulari di ultima generazione è possibile tranquillamente trovare virus, malware e spyware, che trasmettono l nostre informazioni ai malintenzionati che li hanno creati.

Proprio come le cimici e le microcamere, gli smartphone possono essere utilizzati come occhi ed orecchie invisibili per spiarti mentre svolgi le tue attività.

Questo è possibile poichè esistono delle particolari applicazioni che si installano sul telefono e restano invisibili: per il proprietario è quasi impossibile accorgersene.

Come evitare che ciò accada?

La prima cosa da fare è non scaricare mai alcuna applicazione al di fuori degli store ufficiali, ne visitare siti che vengono segnalati come pericolosi dal browser o dagli utenti. La prima causa di furto di dati dagli smartphone infatti sono le applicazioni trovate in giro per la rete, come ad esempio le versioni craccate delle app a pagamento, proprio come per il PC.

Se ricevi messaggi sospetti, anche dai tuoi amici, contenenti link strani, evita di cliccarci su se prima non chiedi spiegazioni a chi ti ha inviato il messaggio: molto spesso le app malevole entrano nella rubrica ed inviano questi messaggi per infettare altri telefoni: basta cliccare sul link e parte il download nascosto.

Se hai il dubbio che il tuo telefono sia infettato da virus che portano alla diffusione dei fatti tuoi, la prima cosa da fare è ripristinare le impostazioni di fabbrica e formattare completamente il telefono. Ad esempio se hai cliccato su link inviati da amici che ti hanno poi detto di non saperne nulla, devi assolutamente farlo, il prima possibile.

Un altro accorgimento di fondamentale importanza è quello di tenere lo smartphone sempre aggiornato all’ultima versione disponibile e la stessa cosa vale per le app. Chiaramente i modelli più vecchi non dispongono di aggiornamenti e per questo sono meno sicuri. Questa è la fregatura principale di tutti queli cellulari in super-offerta: costano poco perchè non vengono più seguiti ed aggiornati, quindi se da un lato sono convenienti, dall’altro potrebbero portare a situazioni poco piacevoli.

Quali dati vengono rubati?

Praticamente può essere rubata e spiata qualsiasi cosa passi dal cellulare: dalle password della banca a quelle dell’account Facebook, ma anche immagini e conversazioni private con lo scopo del ricatto. Ovviamente chi fa queste cose si tutela in modo quasi infallibile e spesso le autorità hanno grosse difficoltà nel rintracciarli e punirli di conseguenza, anche per il fatto che la maggior parte delle volte si tratta di persone fisicamente lontane dall’Italia. Massima attenzione sempre!